Allergie in Cinese

Allergie in Cinese

La primavera è una stagione davvero incantevole: i lunghi e bui mesi invernali sono passati e, adesso, possiamo finalmente goderci il risveglio della Natura. I giorni si fanno più lunghi e il clima sempre più gradevole, il canto degli uccelli è più melodico che mai, molti animali si risvegliano dal letargo, i fiori sbocciano… ma, un attimo.. Eeeeccì!

Catturati dallo scenario idilliaco della bella stagione e dai suoi numerosi aspetti positivi, abbiamo dimenticato un dettaglio piccolissimo ma fastidiosissimo… le allergie!

Partendo proprio da quelle di Primavera, scopriamo come parlare delle allergie in Cinese.

Il termine sia per l’aggettivo “allergico” che per il sostantivo “allergia” in cinese è lo stesso: 过敏 (guò mǐn). Pertanto, se si vuol dire “ho un’allergia alla pelle/cutanea” si dirà “我有皮肤过敏” (Wǒ yǒu pífū guòmǐn); per dire, invece, che si è allergici a qualcosa, alla polvere, per esempio, si dirà “我对灰尘过敏” (Wǒ duì huīchén guòmǐn) “我 Io + 对 verso + 灰尘 la polvere + 过敏 allergico”.

allergie in cinese - allergico in cinese

Di conseguenza, se volessimo dire di essere allergici al polline, in cinese diremmo “我对花粉过敏” (Wǒ duì huāfěn guòmǐn). Si, in cinese la parola “polline” è letteralmente “polvere di fiori” 花 (huā) fiore + 粉(fěn) polvere.

allergie in cinese - polline in cinese

Un’altra allergia molto comune della primavera è la cosiddetta “Febbre da fieno” (rinite allergica), che fa colare il naso, 流鼻涕 (liú bítì) 流 “scorrere”+ 鼻涕 “mucosa nasale”, fa starnutire 打喷嚏(dǎ pēntì), e causa il fastidiosissimo naso chiuso 鼻塞 (bísè). Il termine per “Febbre da Fieno” in Cinese è “花粉症” (huāfěn zhèng). Da notare che il carattere 症 (zhèng) ricorre spesso nella terminologia legata a disturbi e malattie.

allergie in cinese - starnuto in cinese

Dimentichiamo altro? Una delle domande che spesso gli stranieri fanno ai cinesi è:

Come si dice “Salute” in cinese dopo uno starnuto?

A questa domanda i professori di cinese rispondono dicendo che l’equivalente di “Salute!” in cinese è 一百岁 (Yībǎi suì), “cent’anni”, come augurio, a chi ha appena starnutito, di vivere 100 anni. Una antica credenza, infatti, vuole che gli starnuti rubino anni di vita.

Tuttavia, va notato che, sebbene molti conoscono questa usanza, è raro che i cinesi pronuncino spontaneamente 一百岁 (Yībǎi suì) dopo uno starnuto, solitamente, esso viene semplicemente ignorato.

Sperando che il questo articolo sulle allergie in cinese sia stato sia utile che gradito, vi invitiamo a commentare, a condividerlo e a contattarci se avete altri dubbi o curiosità sull’argomento!

M.Fornabaio