Vivere in Cina: Capodanno e i piatti della fortuna

Vivere in Cina: Capodanno e i piatti della fortuna

Fin dai primi momenti passati in Cina, ci si rende subito conto di come il rapporto che lega il popolo al cibo sia viscerale tanto quanto lo è per noi italiani.

Il momento del pasto, in Cina, unisce e riunisce la famiglia e, specialmente nei giorni di festa, assume un valore simbolico di estrema importanza, grazie anche a numerosi piatti ritenuti portatori di fortuna e prosperità.

A prescindere dal fatto che si stia per festeggiare il “Capodanno Internazionale” o il “Capodanno Tradizionale cinese”,  quali sono, per i cinesi le portate immancabili per iniziare un nuovo anno all’insegna del buon auspicio?

IL PESCE

“Pesce”, in cinese 鱼 (yú) , si pronuncia esattamente come 余 (yú) “surplus”​​​​​​​. Avere a disposizione per il 鱼nuovo anno più di quanto si era previsto, mette in una condizione di benessere non solo fisico ma soprattutto mentale, in quanto permette di iniziare un nuovo capitolo senza stress e preoccupazioni. Che venga cotto al vapore, bollito o brasato, il pesce non può, quindi, mancare sulle tavole cinesi.

Sempre per ragioni di omofonia, si predilige il Carassio (pesce d’acqua dolce) in cinese 鲫鱼 (jìyú), “pesce Jì”  che rimanda al suono di 吉 (Jí) “fortuna, buon auspicio”; la Carpa 鲤鱼 (l​ǐyú) il cui “lǐ” ha lo stesso suono di 礼 ​(lǐ) “dono” e il Pesce gatto 鲇鱼 (nián yú​​​​)​ la cui pronuncia è identica a 年余 “il surplus dell’anno”.

Quando il pesce viene posto, con le altre portate al centro della tavola imbandita, è importante che la sua testa sia sempre rivolta verso i più anziani o verso gli ospiti di riguardo in segno di rispetto. In genere è proprio il commensale verso cui la testa del pesce è rivolta a servirsi per primo della pietanza.  Inoltre è considerato di buon auspicio che le due persone a cui sono rivolte la testa e la coda del pesce brindino insieme prima che il piatto venga consumato.

I RAVIOLI CINESI

I Jiǎozi(饺子), ravioli cinesi, sono immancabili su ogni tavola imbandita per un Capodanno che si rispetti, soprattutto al Nord della Cina. Essi, grazie alla loro forma che richiama i tipici “lingotti” preziosi cinesi, sono simbolo di ricchezza. Si ritiene, pertanto, che, maggiore è il numero di ravioli mangiati durante la notte di Capodanno, più numerose saranno le possibilità di arricchirsi durante l’anno a venire.

guo_nian_bao_jiao_zi_

Il ripieno di questi ravioli può variare dalla carne di maiale a quella di pollo, dal pesce alle verdure, dai gamberi al manzo. Gli ingredienti una volta triturati, vengono poi posizionati su un disco di pasta sottile, chiusi e cucinati secondo le proprie preferenze: cotti al vapore, bolliti, fritti o passati alla piastra.

In occasione del primo dell’anno, si prediligono, nel ripieno, il cavolo bianco 白菜 “bái cài” molto simile nella pronuncia a “bǎi cái” 百财 “cento ricchezze” e l’erba cipollina (spesso sminuzzata insieme alla carne di maiale). Il suo nome cinese infatti 韭菜 “jiǔ cài​” richiama la pronuncia del carattere 久 (jiǔ), longevità.

Sono da evitare, almeno in occasione del primo dell’anno, nel ripieno, i Crauti i quali, probabilmente a causa del loro gusto un po’ aspro, sembrano attirare povertà e sventure.

Esistono poi i Ravioli della fortuna: in occasione della notte di Capodanno, durante la preparazione dei ravioli, viene inserito in uno di essi un filo bianco, in un altro una moneta di alluminio. Chi addenterà il primo avrà una garanzia di lunga vita, chi invece si accaparrerà il secondo otterrà ricchezza e benessere dal nuovo anno.

GLI INVOLTINI PRIMAVERA

Tipici delle zone sud orientali cinesi, i celeberrimi involtini primavera (春卷 Chūnjuǎn) sono una delle  prelibatezze più gettonate in occasione del cenone di spring_rollCapodanno. Al loro interno è possibile trovare verdure, carne ma anche condimenti dolci a base di fagioli rossi. Sono anch’essi considerati simbolo di ricchezza e prosperità in quanto, con la loro sfoglia arrotolata e dorata dalla frittura , ricordano la forma di lingotti d’oro.

Non è certo un caso che, quando vengono serviti gli involtini, tra commensali ci si augura: “黄金万两“  “Una tonnellata d’oro!

I FRUTTI PORTAFORTUNA

In Cina alcuni frutti sono particolarmente consumati in occasione dell’inizio del nuovo anno. 橙子 I prediletti sono proprio gli agrumi, i quali, per la forma sferica, sono visti come simbolo di pienezza e completezza. Arance e mandarini vengono associati alle lanterne cinesi che decorano le città durante la Festa di Primavera (Capodanno Cinese). Essi, anche per la loro forma scritta, sono considerati simbolo di successo (arancia= 橙子 “chéngzi”, successo = 成 “chéng” ) e di fortuna (mandarino = 桔子 júzi​. 桔 contiene il 吉 jí “fortuna”​). Altri agrumi “propizi” non solo per il colore dorato, ma anche per la forma scritta, sono i pompelmi ed i pomeli  (柚子  “yòuzi”). Essi sembra portino continua prosperità e ricchezza a chi ne fa largo consumo. La chiave di tali benefici è racchiusa nel nome: il primo carattere che lo compone ricorda il suono del verbo “avere” 有 (yǒu​) ma anche quello dell’avverbio “ancora” 又 (yòu ).

 Ovviamente le gustose pietanze che imbandiscono le tavolate del Capodanno cinese sono numerose, e questo è solo un breve e ristretto elenco degli alimenti più facilmente reperibili in Italia.

Con la speranza che, grazie anche a questi cibi portafortuna, il nuovo anno inizi e prosegua all’insegna della felicità, vi invito a visitare la pagina dei nostri Corsi di Cinese in Cina,  vi auguro  元旦快乐!Yuándàn kuàilè! (Felice Anno Nuovo) e vi do appuntamento al 2016.

Mariantonietta Fornabaio