Perché la Cina ha un solo fuso orario?

Probabilmente se qualcuno di voi ha viaggiato almeno una volta nel Paese del Dragone vi sarà stato chiesto: Quante ore di differenza ci sono tra l’Italia e la Cina?
Nella città in cui ti trovi la differenza d’orario è sempre la stessa?

Cerchiamo di far luce sulla questione del fuso orario in Cina

Quanti fusi orari ci sono in Cina?

Uno!
Bhè, la verità è che in Cina con la sua estensione territoriale ce ne dovrebbero essere addirittura 5 (il fuso di Zhongyuan, Longshu, Tibet, Kunlun e Changbai)!

Tuttavia nella Cina continentale, ad HongKong e Macao, ma anche nella provincia di Taiwan il fuso utilizzato è lo stesso.

In un mondo in cui i viaggi transatlantici sono all’ordine del giorno, e gli orari di lavoro tendono a diventare sempre più lunghi, l’importanza dei fusi orari tende a svanire lentamente.

È comunque interessante conoscere la storia che circonda l’uso di un singolo fuso orario in Cina.

Può succedere che mentre a Pechino sta sorgendo una nuova alba, approssimativamente intorno alle 6:30, nel Fuyuan, uno dei punti più orientali della Cina, il sole splenderà già da circa un’ora. Invece a 2.200 miglia più ad ovest, la popolazione del Xinjiang dovrà aspettare almeno fino alle 9:00 per poter apprezzare il sorgere del sole.

china-utc-ltl-cinese

Per alcune zone del Paese questo fuso orario così esteso si traduce in un paradosso: all’estremità occidentale della Cina il sole raggiunge lo zenit alle 15:00 mentre all’estremità orientale lo raggiunge alle 11:00.
Questo rappresenta una notevole differenza di orario da un capo all’altro del Paese, che in alcuni casi arriva o dovrebbe arrivare a 5 ore.

A questo punto la domanda sorge spontanea….

Perché la Cina utilizza un solo fuso orario??

Il fuso orario ufficiale utilizzato in Cina è noto come Beijing Standard Time (BST) o China Standard Time (CST).
L’intero Paese, infatti, prende in considerazione l’orario di Pechino come quello ufficiale a cui unificarsi. L’orario di Pechino è pubblicato e diffuso dal Pucheng County (nella provincia dello Shaanxi), il Centro Servizi Orario Internazionale, il quale si trova geograficamente quasi al centro della Cina.

In questo modo TUTTE le città cinesi rientrano nella stessa fascia di fuso orario, ossia otto ore avanti rispetto all’orario coordinato universale (GMT +8). Tuttavia in alcune zone ad ovest del Paese si preferisce usare il proprio fuso orario non ufficiale (circa due ore indietro rispetto all’orario di Pechino).
C’è anche da dire che per mantenere una certa stabilità ed evitare disorientamento la Cina non adotta l’ora legale, per cui l’orario rimane lo stesso in ogni stagione!

La Cina e l’India sono gli unici due Paesi ad avere e seguire un solo fuso orario per l’intera nazione.

La Cina, inoltre, come c’era da aspettarsi detiene il record per la più grande area coperta da un singolo fuso orario al mondo!

Fuso orario Cina - LTL-cinese

Curioso è il fatto che la Cina non ha sempre avuto un solo fuso orario a coprire la sua grande estensione territoriale.
La questione dei fusi orari in Cina risale al 1912, quando, la Repubblica di Cina, di nuova costituzione, stabilì cinque diversi fusi orari nel Paese, che andavano da cinque ad otto ore e mezza dopo il Greenwich Mean Time.
Nel 1949, però, quando Pechino 北京 (Beijing 北 capitale del nord 京) fu proclamata capitale, in sostituzione di Nanchino 南 (Nanjing南 capitale del sud 京), il presidente Mao Zedong decretò che in tutta la Cina si sarebbe adottato l’orario di Pechino, ai fini dell’unità nazionale.

Ancora oggi è acceso il dibattito sulle motivazioni che hanno spinto il governo a questa decisione, infatti mentre alcuni sostengono la tesi dell’unità nazionale, per altri si è trattato e si tratta ancora di una questione di comodità!

Fuso Orario LTL-Cinese

Una cosa è certa: è sicuramente più facile organizzare chiamate di lavoro internazionali in Cina, senza doversi preoccupare dei cambiamenti locali dei fusi orari!

Pensandoci bene per i cinesi può essere altrettanto conveniente sotto molti punti di vista: i viaggiatori non hanno bisogno di aggiustare i loro orologi di volta in volta quando si spostano all’interno del Paese. Quando si tratta di un esame nazionale importante come ad esempio il famosissimo Gaokao 高考 (l’esame di ammissione all’università), che richiede ai candidati in tutto il Paese di farlo nello stesso momento, non ci si può sentir confusi a causa dei fusi orari, ecc.

Se volete scoprire altre curiosità sulla Cina continuate a seguire il blog di LTL!